13.7.18

10 MUST-HAVE PER LO SPAZIO OUTDOOR


Un terrazzo romano

Alzi la mano chi in questi giorni non sta pensando, con questo caldo, di sfruttare, soprattutto di sera, il proprio spazietto all'aperto. E soprattutto, faccio una domanda: siete davvero soddisfatti del vostro giardino (i più fortunati), del vostro terrazzo (anche questa è una grande fortuna) o del vostro balconcino (non lamentatevi, c'è chi non ha nemmeno questo!)?
Se la risposta é: "si potrebbe fare di meglio", è arrivato il momento di ripensare al vostro spazio esterno come ad un vero e proprio living a cielo aperto, da arredare con tessuti, cuscini, tappeti e tante tante lucine che non deludono mai in quanto ad  atmosfera "higge", così ricercata  in tutto il mondo ma che solo gli scandinavi, ahimè, riescono a creare con grande naturalezza.

1
2
3
4
5
Arredare uno spazio all'aperto può essere stimolante ma bisogna fare attenzione a non creare disarmonia con l'arredo interno; ci vuole un attimo per passare da una casa minimalista ad un terrazzo marocchino, da un soggiorno stile scandinavo ad un pergolato shabby chic (arg!) che, tradotto, è come un pugno in un occhio. 

Se volete seguire una linea soft, per toni, materiali e stile, questa che vi mostro è la mia top ten degli oggetti che io personalmente metterei sul mio di terrazzo...che, in un tempo non troppo remoto, finalmente avrò!


6.7.18

PROGETTO ON LINE


Oggi sono felicissima  di essere riuscita  a completare la pagina Progetto On line che da troppo tempo era in costruzione. Come sapete sono architetto e mi occupo soprattutto di architettura d'interni. Da quando ho aperto questo blog, ormai qualche anno, avevo deciso di affiancare al mio tradizionale lavoro ( fatto di incontri faccia a faccia, visite nei cantieri, incontri coi falegnami e chi più ne ha più ne metta...) un lavoro di consulenza on line; che poi, tra l'altro, la fase progettuale, quella in cui si disegna, si fanno schizzi e si producono idee è quella che preferisco. Mi sono detta:" Perché non offrire un tipo di lavoro che mi gratifichi, che offra al cliente soluzioni professionali e soprattutto ad un prezzo accessibile?"

Se siete curiosi di sapere come funzionano le mie consulenze, cliccate sulla pagina del menu in alto Progetto On line.










6.4.18

I CONSIGLI DELL'ARCHITETTO
un mobile per dividere


Buongiorno a tutti, oggi inauguro una nuova rubrica; "I consigli dell'architetto" dove mi impegnerò a darvi dei suggerimenti più o meno tecnici e delle soluzioni innovative per le vostre case.
Può succedere a volte che si abbia bisogno di cambiamenti spaziali in una casa; di avere ad esempio la necessità di dividere un salone che ora ci risulta troppo grande e dispersivo in due ambienti sì più piccoli ma anche più funzionali, ricavando così uno studiolo o addirittura una stanza per gli ospiti. Non sempre però la soluzione più giusta può essere quella di ricorrere ad una parete in muratura. Se infatti volete affrontare l'intervento continuando ad abitare nella vostra casa, sicuramente tirare su una parete con dei foratini potrebbe rendere tutto molto più caotico di quanto avevate previsto. Sicuramente si potrebbe optare per una struttura a secco quale la parete in cartongesso ma tenete bene a mente che inserire una divisione permanente in un'abitazione comporta un diverso assetto degli spazi e ,conseguentemente, a livello catastale una variazione. Ciò significa che dovremmo richiedere, affidandoci ad un tecnico, dei permessi edilizi e affrontare una spesa che potrebbe essere evitata... Ah sì, e in che modo? Progettando un mobile su misura! Non è una struttura fissa, è facilmente amovibile e nel caso  doveste traslocare, potreste anche decidere di portarlo con voi!
Vediamo allora qualche esempio di soluzioni ben riuscite da cui prendere ispirazione.

  - L'armadio passante
1
2
3
4
L'armadio passante è la soluzione più efficace se volete un risultato di totale schermatura tra due ambienti, basterà infatti realizzare un mobile a tutt'altezza progettato al cm e l'effetto finale sarà quello di una parete con un'armadio a muro.


   - La libreria "vedo non vedo"


5


6

7
Il caso della libreria passante è forse quello che lascia più libertà, lo consiglio semmai voleste separare solo parzialmente un ambiente per ricavare un angolo più intimo. Io adoro questo tipo di soluzione perché è in grado di mettere in risalto due funzioni distinte ma, al contempo unite, di uno stesso spazio.

Come vedete ci sono infinite possibilità e combinazioni, ora sta a voi capire quale soluzione fa al caso vostro...e se avete bisogno di un progetto su misura per voi, io sono a vostra disposizione!